Come ridurre i costi della flotta con il geofencing

I responsabili dei parchi veicoli hanno sempre la necessità di sapere quando i conducenti arrivano a determinate destinazioni o posizioni, non solo per ragioni di sicurezza, ma anche per soddisfare gli obiettivi di budget. Ed è qui che entra in gioco il geofencing.

Arrivi, consegne e partenze puntuali consentono di ridurre i costi. Ecco tre modi in cui il geofencing può aiutare i responsabili dei parchi veicoli a raggiungere questo obiettivo.

Cos’è il geofencing?

Geofencing è un servizio basato sulla posizione che definisce un perimetro virtuale tramite GPS. Sulla base del proprio provider di servizi telematici, i responsabili dei parchi veicoli ottengono notifiche automatiche quando i conducenti lasciano o entrano all’interno di un’area di geofencing designata. Tramite il geofencing, un’azienda può monitorare gli spostamenti dei conducenti software di gestione flotta. Ciò consente di identificare determinati eventi, come ad esempio l’arrivo a destinazione o i viaggi in direzione sbagliata.

Geofencing consente ai responsabili dei parchi veicoli di definire alcune zone come aree di sicurezza, cantieri edili o siti dei clienti, oltre a percorsi specifici. Ma il geofencing permette ai responsabili aziendali di ottenere molto altro: ad esempio, consente di prevenire i furti, restare sempre aggiornati e di rispettare le tempistiche.

Protezione antifurto grazie al geofencing

L’associazione TAPA (Transport Asset Protection Association) ha dichiarato che, tra gennaio e giugno 2019, si sono verificati 4.197 sinistri per furto di merci in Europa1, un costo davvero esorbitante per il settore. La tecnologia di geofencing può fungere da copertura contro tali furti.

I responsabili dei parchi veicoli possono infatti creare dei “geofence” o “recinti virtuali” per sapere quando gli asset si trovano all’interno di aree specifiche. Quando il veicolo o asset è al di fuori di una determinata area, è possibile ottenere una notifica istantanea e prendere misure immediate, in maniera efficace. Inoltre, il sistema consente di proteggere il costo del veicolo o asset rubato.

Rimanere sempre aggiornati grazie al geofencing

In che modo è possibile sapere quando un conducente è arrivato a destinazione ed è ripartito? Geofencing. Questa tecnologia consente di responsabilizzare i conducenti e li aiuta a rispettare sempre i programmi delle consegne.

Quando un conducente entra all’interno di una determinata area, i destinatari delle merci possono prepararsi per le operazioni di scarico all’arrivo del mezzo. Invece di dover contattare un tecnico sul campo, la tecnologia di geofencing invia avvisi automatici quando i veicoli raggiungono il sito di destinazione. In altre parole, è una soluzione che offre affidabilità, accresce l’efficienza e fa risparmiare tempo. Sappiamo infatti che il tempo è denaro.

Contabilità automatica con geofencing

Grazie al geofencing, non è necessario tenere traccia manualmente delle ore di lavoro completate dai dipendenti. Se ad esempio si dispone di tecnici che hanno uno stipendio basato sul numero di ore effettuate, questa tecnologia consente di monitorare il relativo monte ore.

Inoltre, i clienti possono utilizzare il geofencing attorno ai siti di lavoro o agli impianti per realizzare cartellini virtuali. Se un lavoratore lascia il sito, il cartellino virtuale consente di registrare il tempo dedicato a un determinato lavoro o mansione. In questo modo, è possibile avere le ore effettuate automaticamente registrate sul libro paga, consentendo di risparmiare tempo e di concentrarsi sulle attività aziendali principali.

Software di gestione del parco veicoli con geofencing

Una soluzione di gestione del parco veicoli come Webfleet consente di monitorare gli asset aziendali e di ridurre i costi del parco veicoli. Oltre ai vantaggi descritti sopra, questa soluzione consente anche di sapere in che modo vengono utilizzati gli asset con punti dati quali la posizione corrente, il viaggio, la manutenzione e le segnalazioni automatiche, compresa la possibilità di monitorare l’intera operazione da un’unica interfaccia facile da usare. Per ulteriori informazioni per monitorare gli asset, fare clic qui.

 

  1.  EC Security Guidance for the European Commercial Road Freight Transport Sector

Iscriviti al blog di Webfleet

Iscriviti per ricevere notizie e suggerimenti mensili per migliorare le prestazioni del tuo parco veicoli. Puoi annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Fornisci un indirizzo e-mail valido.
Scegliere il tipo di settore.

I tuoi dati personali sono al sicuro con noi. Consulta la nostra informativa sulla privacy per ulteriori dettagli.

Spiacenti, nessun risultato trovato.

Caricamento

Cerca nel blog

Riduzione dei costi