Il glossario della telematica per le flotte: i termini da sapere

Oggi le aziende funzionano basandosi sui dati. Se possiedi auto, furgoni, camion o autobus, i tuoi veicoli sono una delle più potenti fonti di dati a tua disposizione. Ogni giorno i tuoi mezzi creano informazioni su cose come posizione, carburante, chilometraggio e comportamento del guidatore. Utilizzate in modo efficace, queste possono aiutarti a ridurre i costi, migliorare i processi di lavoro e far crescere il tuo parco clienti. Le soluzioni che utilizzano la telematica per le flotte sono progettate per darti il ​​controllo di questi dati in modo da poterli utilizzare a vantaggio della tua azienda.

Come per tutte le cose, tuttavia, la telematica per le flotte è dotata di una propria terminologia. Questo può rendere le cose un po’ confuse quando si inizia a confrontare le soluzioni per capire quale si adatta meglio alla vostra azienda. Questa guida ti aiuterà a chiarire il significato dei termini chiave che incontrerai.

TELEMATICA

La combinazione di hardware e software che collega un oggetto (ad esempio un’automobile) a Internet e consente di monitorarlo da remoto. Ciò consente di registrare i dati relativi al suddetto oggetto, come ad esempio percorso effettuato, velocità, accelerazione, ecc.

GESTIONE DELLA FLOTTA

Per “flotta” si intende l’insieme di auto, furgoni o camion di proprietà della tua azienda e utilizzati dai driver. Pertanto, la gestione della flotta si riferisce alla supervisione del funzionamento e della manutenzione di questi veicoli, assicurando che vengano utilizzati correttamente, mantenuti sui percorsi giusti e adeguatamente riparati. Inoltre, la gestione della flotta monitora i costi inerenti i veicoli e garantisce il rispetto dei relativi requisiti legali.

RICEVITORE GPS

Il dispositivo montato su un veicolo che ne calcola la posizione esatta utilizzando il Global Positioning System (GPS) o un’altra rete satellitare. Se connesso a Internet, il ricevitore GPS può inoltrare le coordinate del veicolo a un sistema centrale. Ciò consente quindi di visualizzare e monitorare la posizione dei veicoli su una mappa.

DISPOSITIVO DI TRACKING DI BORDO

Il sistema che consente di registrare tutti i dati rilevanti relativi al veicolo e al conducente. Ad esempio, la posizione del veicolo, la velocità di guida e l’accensione del motore possono essere misurati, catturati e memorizzati centralmente attraverso questo sistema.

DRIVER TERMINAL

Il dispositivo di bordo che supporta la comunicazione tra il conducente e il proprio ufficio. Visualizza informazioni su cose come il percorso più veloce o la pianificazione successiva e può anche fornire consigli e istruzioni per la guida. Viene inserito in un supporto sul cruscotto.

NAVIGAZIONE

Il sistema montato sul veicolo che mostra al conducente il percorso più rapido per raggiungere la destinazione. Il ricevitore GPS assicura che il sistema di navigazione conosca la posizione del conducente, in modo che possa calcolare e suggerire il percorso migliore possibile. Alcuni sistemi di navigazione sono in grado di tracciare le informazioni sul traffico in tempo reale. In questo caso, possono consigliare percorsi alternativi per evitare blocchi stradali, congestioni e ritardi.

TRACCIAMENTO E LOCALIZZAZIONE

L’attività di seguire un veicolo. Il tracciamento si riferisce alla riproduzione del percorso seguito dal veicolo. La localizzazione si riferisce alla posizione del veicolo stesso, ad esempio: dove si trova proprio adesso?

Sei pronto a scoprire cosa può fare una soluzione di gestione della flotta per la tua azienda? Allora provala gratis oggi.

Subscribe to the WEBFLEET Blog

Sign up for monthly news and tips to improve fleet performance. You can unsubscribe at any time.

Please provide a valid email address.
Please choose the type of industry.

Your personal data is safe with us. See our privacy policy for more details.

Spiacenti, nessun risultato trovato.

Caricamento

Cerca nel blog

Trend e tecnologie